fbpx

Il pollo… ciucco

Il pollo è sempre stato un piatto tipico e succulento delle nostre nonne. Da piatto ricco in tempi più difficili a piatto di uso quotidiano ai nostri giorni, il pollo rende sempre felici sia i bambini che gli adulti accontentando tutti i gusti. Le ricette sono infinite e ogni regione abbina i propri ingredienti dell’orto. Infatti molte ricette tipiche prevedevano cotture lunghe e lente in recipienti di coccio lasciati a sobbollire per tutta la notte sulle vecchie stufe a legna. 

pollo ciucco al vino

Sicuramente oggi i tempi sono cambiati e purtroppo non ci sono più nemmeno le stufe a legna, ma il pollo è sempre gradito. Per questo proponiamo una ricetta semplice ma gustosissima con tanto di “scarpetta” finale. Abbandoniamo l’annoso dilemma fra coscia e petto (visto che il nostro pollo è a pezzetti) e rendiamolo più “allegro”: inebriamo il nostro piatto con del buon vino. 

La ricetta del pollo ciucco

Ingredienti:

  • un pollo (circa 1 kg)
  • vino rosso (1 litro)
  • aglio (1 testa)
  • salvia e rosmarino
  • olio extravergine di oliva (circa 6 cucchiai)
  • sale q.b.

Per la cottura sarebbe perfetta una casseruola in coccio adatta ad andare sui fornelli. Ma va benissimo anche in altro materiale, l’importante è che sia capiente e con i bordi alti. 

Mettete l’olio extravergine di oliva nella casseruola con gli spicchi di testa di aglio lasciati in camicia e leggermente schiacciati. Fate rosolare aggiungendo le foglie di salvia e il rametto di rosmarino. Quando l’olio sarà ben caldo unite il pollo precedentemente tagliato a pezzetti e fate rosolare bene il tutto.

coq au vin

Il pollo può essere lasciato sia con la pelle che senza: se avete la possibilità di trovare un pollo ruspante e non avete problemi di dieta lasciate la pelle e fate rosolare bene. Se invece il pollo non è così ruspante consiglio pezzetti senza pelle per un risultato comunque saporito ma meno grasso. Quando il pollo sarà ben rosolato aggiungete abbondante vino rosso fino quasi a coprire tutti i pezzetti. Come vino rosso potete usare ciò che avete in dispensa: l’importante è che non sia un vino troppo strutturato perché potrebbe coprire il sapore del pollo.

Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco lento per circa 50 minuti. Se occorre aggiungere poca acqua calda fino a fine cottura e sentire sempre il sale (se piace, anche un pizzico di pepe non guasta). La cottura deve essere una lenta e la carne deve risultare molto morbida. Una volta cotto lasciare riposare qualche minuto e poi servire ben caldo con il fondo di cottura.  

Abbinamenti con il vino

pollo e vino

Preferisci un piatto più leggero e delicato? Prova il Risotto di Primavera asparagi e gamberetti e scopri quali vini abbinarci.

Likes:
0 0
Article Categories:
Wine academy