Cantine aperte Toscana: scopri tutte le info

Cantine Aperte in Toscana è l’evento enoturistico più amato ed atteso dagli wine lovers italiani e stranieri. Dal 1993, l’appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino (MTV) valorizza le caratteristiche, le particolarità e le curiosità custodite nelle cantine socie. Per tutti gli appassionati del vino, Cantine Aperte Toscana rappresenta un vero e proprio stile di vita, una filosofia, nonché un’occasione perfetta per scoprire la storia delle enoteche più note del territorio, apprezzare la bellezza dei paesaggi e la ricchezza delle terre che rendono uniche e pregiate le eccellenze italiane nel mondo.

Cosa è il Movimento Turismo del Vino

MTV (acronimo di Movimento Turismo del Vino) è un’associazione no profit nata nel 1993. Conta più o meno 1000 soci tra le più prestigiose cantine d’Italia, selezionate in base a requisiti specifici. In particolare, MTV valuta la disponibilità e l’accoglienza delle enoteche, risorse indispensabili per la crescita del turismo e lo sviluppo del territorio.

Tra i nobili obiettivi dell’organizzazione si annovera anche quello di educare il visitatore ad una nuova concezione di impresa, mostrando come sia possibile conciliare tradizioni e sviluppo, portando avanti un’agricoltura di qualità, tutelando al tempo stesso l’ambiente.

Attraverso manifestazioni come Cantine Aperte, il Movimento Turismo del Vino intende:

– promuovere la cultura enoturistica attraverso visite guidate direttamente nei luoghi di produzione del vino;

– incrementare le prospettive economiche dei territorio;

– riqualificare i servizi turistici offerti dalle cantine;

– aumentare le visite nelle aree d’Italia con maggiore vocazione alla produzione vitivinicola.

Diverse sono le manifestazioni in tutta Italia che avvalorano il turismo del vino. Cantine Aperte si svolge l’ultimo weekend di maggio, trasformandosi in un appuntamento molto atteso. Per due giorni, le porte delle imprese vitivinicole rimarranno aperte a milioni di appassionati ed enoturisti, dando la possibilità di conoscere ed apprezzare la cultura del vino direttamente dai luoghi di produzione.

La Toscana: terra di vini

La storia vitivinicola toscana ha antiche origini etrusche, ma le prime testimonianze ufficiali scritte risalgono al Medioevo. Un vino di produzione costituisce il modo migliore per conoscere un territorio nella sua interezza.

I prodotti più rappresentativi toscani sono senza dubbio i rossi Chianti, Brunello, Montalcino, nonché il Nobile di Montepulciano che costituiscono la vera espressione di un terroir prevalentemente collinare (67%) votato ad uve Sangiovese, Trebbiano e Canaiolo.

Il clima regionale condiziona la coltura, modificando e migliorando la qualità delle viti. In genere, è mite in prossimità della costa, con estati calde e secche mitigate dai venti provenienti dal mare. Gli inverni, invece, sono mediamente piovosi e non troppo rigidi. Nella parte collinare, dove si concentrano le produzioni, il clima è prevalentemente continentale, per cui le estati risultano secche e non di rado si hanno difficoltà idriche per le viti. Le restanti stagioni sono fredde caratterizzate da discrete piogge.

Il territorio è prevalentemente calcareo ed argilloso. Questa caratteristica conferisce ai vini ed in particolar modo al Sangiovese una maggiore struttura ed un buon equilibrio tra sapidità ed acidità, longevità ed eleganza.

La regione Toscana, ad oggi vanta 39 produzioni DOC ed 11 DOCG (denominazione d’origine controllata e garantita). Tra questi non mancano le produzioni a base di uve internazionali come il Merlot, il Cabernet Sauvignon ed il Pinot Nero . Insieme al Piemonte, la Toscana è sinonimo di vini rossi e bianchi di altissima qualità, sia giovani e di facile beva che invecchiati e molto ben strutturati. In genere, le uve vengono allevate con sistemi tradizionali a cordone orizzontale, a guyot con cordone speronato oppure multiplo, a sistema capovolto o ad archetto toscano.

Vuoi saperne di più sui wine tour in Toscana? Clicca qui!

Cantine Aperte in Toscana: cosa è?

Cantine Aperte è una manifestazione molto attesa dagli appassionati del vino, un raro evento che dal 1993 attira annualmente milioni di turisti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Da anni, la Toscana sostiene fieramente e con grande entusiasmo il progetto.

L’ultimo weekend di maggio vengono aperte al pubblico le porte delle cantine più prestigiose del territorio toscano, in un percorso culturale e turistico contrassegnato da degustazioni di vini rossi, bianchi, rosè, frizzanti e numerose altre interessanti attività.

Cantine Aperte in Toscana rappresenta il miglior modo per promuovere il turismo del vino, conoscendone ed apprezzandone le diverse varietà sorso dopo sorso. Si tratta di un’occasione per scoprire e toccare con mano la filiera produttrice del vino, individuare i segreti e le caratteristiche solitamente celate dietro un’etichetta.

Il vino è l’espressione del territorio, veicolo di profumi e sapori che lo rendono un’eccellenza. Cantine Aperte permette di entrare nei luoghi dove il nettare degli dei viene prodotto.

Il Movimento Turismo del Vino organizza l’evento in date mirate, per poter agevolare le cantine aderenti ed i visitatori. Maggio, infatti, è il mese in cui le attività di produzione sono meno frenetiche. Inoltre, le giornate sono perlopiù soleggiate, tiepide e più lunghe. Ciò consente agli operatori di potersi dedicare completamente alle visite guidate soddisfacendo così le curiosità degli wine lovers. L’iniziativa prende vita in ogni cantone ed angolo della regione (Firenze, Siena, Chianti, Arezzo, Lucca), dando la possibilità di degustare ed acquistare i vini più pregiati d’Italia, nonché i prodotti tipici locali realizzati dalle stesse cantine (olio, formaggi, salumi, miele e frutta).

La manifestazione prevede inoltre numerose attività correlate alla degustazione. Per cui, non di rado sarà possibile partecipare a passeggiate tra i vigneti, mostre fotografiche, eventi musicali dal vivo, spettacoli in costume, rappresentazioni teatrali. Oltre ad una straordinaria esperienza sensoriale, i partecipanti all’evento potranno divertirsi senza mai annoiarsi.

Quanto costa partecipare?

In alcuni casi la degustazione è completamente gratuita, in altre località va da un minimo di 5 euro fino ad un massimo di 10 euro. Le cantine aderenti possono essere un pò distanti le une dalle altre, ma se ci si organizza con i trasporti sarà possibile visitarne diverse in un giorno e vivere un’esperienza da ricordare.

Sommario
Cantine aperte Toscana: scopri tutte le info
Nome articolo
Cantine aperte Toscana: scopri tutte le info
Descrizione
Ogni anno, nel mese di Maggio, si tiene l'evento Cantine aperte Toscana: un'occasione unica per conoscere e degustare i migliori vini.
Autore
Publisher Name
Cantine.wine
Publisher Logo
Likes:
0 0
Article Categories:
Cantine aperte